Se avete feedback su come possiamo rendere il nostro sito più consono per favore contattaci e ci piacerebbe sentire da voi. 

SEZIONE DI PIACENZA

                                    GRUPPO DI CASTEL SAN GIOVANNI

Relazione morale anno 2020

Come Gruppo anche il 2020 come consuetudine era iniziato con una visita ad una struttura per anziani, questa volta il Castagnetti di Pianello Val Tidone, dove a far visita agli ospiti è stato il Ns. associato, Stefano BOZZINI, invitato  dal Gruppo di Pianello, una vecchia conoscenza per gli ospiti, in quanto già si recava al Castagnetti una volta al mese tenendo loro compagnia,deliziandoli al suono della sua fisarmonica. Per il Gruppo di Pianello V.T. l’iniziativa della visita viene chiamata “Carovana della Bontà” e consiste nel consegnare vari  doni  agli ospiti della struttura.

Essendo in scadenza il consiglio direttivo,abbiamo espletato tutte le formalità per il rinnovo e il 03 febbraio 2020 convocata l’assemblea e rinnovato il medesimo, per i prossimi tre anni. Come già a vostra conoscenza,sono risultati eletti: Capo Gruppo - Alessandro STRAGLIATI e consiglieri: Gian Franco BONVINI, Luigi BERNINI,Ernestino CHIESA, Alberto FERRARI, Ernesto LABO’,Franco NAPRINI,Giulio PASSERINI, Pier Luigi PRAZZOLI, Luigi RISCASSI e Mario VITALI. All’interno dei consiglieri, sono poi state distribuite le cariche e sono risultati eletti n. 2 Vice Capi Gruppo, quali Ernestino CHIESA e Pier Luigi PRAZZOLI, Segretario e Tesoriere è stato eletto Ernesto LABO’, infine i revisori dei conti , Stefano BOZZINI e Giovanni ZAZZARINI.

Passo ora ad elencare le cose fatte, nonostante ,l’anno che si è appena concluso è stato un anno difficile per tutti noi, causa la pandemia da Corova Virrus 19. E i vari DPCM(Decreti del Presidente del Consiglio) in merito ai vari comportamenti  da tenere durante i nostri spostamenti o le riunioni che si intendevano organizzare;

· Il 19 gennaio abbiamo partecipato alla S. Messa in suffragio di Don Bruno, alle ore 10.30 nella chiesa di Sarmato, con il Gagliardetto;

· Come consuetudine il 2° gennaio  di ogni anno, il Corpo dei Vigili Urbani  del nostro comune festeggiava  San Sebastiano. Quest’anno la ricorrenza è stata ricordata  nei locali del Corpo medesimo e da parte nostra non abbiamo ricevuto alcun invito;

· Il 26 gennaio siamo stati presenti a Vigolzone, ricorrenza per il 77° anniversario della Battaglia di NIKOLAEVKA(Nicolajewka- Russia) (26/01/1943), e sfilato con il Gagliardetto;

· Il primo febbraio siamo stati presenti all’inaugurazione del Servizio “Il Caleidoscopio” progetto autismo del Comune di Castel San Giovanni, nei locali posti in Viale Amendola,2 adiacenti all’Isola che non c’è;

· L’undici di febbraio mi sono recato a Piacenza per il giorno del ricordo”Massacri delle Foibe ed esodo Giuliano Dalmata” presenti numerose autorità Civili e Militari;

· Nel pomeriggio del 12 febbraio il nostro associato BOZZINI, come consuetudine, si è recato all’ASP AZALEA di Castel San Giovanni, per la consueta visita agli ospiti, rimanendo con loro per circa un’ora suonando brani musicali degli alpini  e altre melodie. Questa volta, casualmente ,nella struttura era già presente il Prof. COLONNA, nostro concittadino, ex musicista, dell’orchestra della Scala di Milano, che suona il contrabbasso e la fisarmonica, insieme hanno tenuto compagnia agli ospiti;

· Le visite che vengono effettuate sono sempre accolte con molto piacere  sia da parte degli ospiti che dal personale in servizio:

  • Quel giorno insieme a noi erano presenti anche i giovani che frequentano Rio Torto, struttura in Comune di Borgonovo Val Tidone, accompagnati dal gestore,l’alpino Luigi FIORI, nostro associato, gestore della medesima: oltre ai giovani nella struttura alleva anche vari animali, di piccolo e grossa taglia. I giovani nelle loro visite, portano sempre con se anche animali di piccolo taglio;
  • Il 13 febbraio mi sono recato a Ferrara per partecipare al funerale del Ns iscritto Giorgio PECCI, tenente, alla fine della S. Messa, ho letto la preghiera dell’Alpino;
  • Il 19 febbraio si è ripetuta la visita all’Asp Azalea a Castello,del BOZZINI e il Prof. COLONNA, sempre molto gradita: a questa incontro era presente anche la moglie del prof. Colonna, che ha contribuito  ad animare la visita,cercato di coinvolgere il più possibile gli ospiti;
  • Per il 22 febbraio  alle ore 10.30 presso il Teatro Verdi  di Castello, era tutto pronto per festeggiare il nostro Capitano, Luigi BOTTAZZI, decano del GRUPPO, per il compimento del 100 anno. Alla festa avrebbero partecipato l’Amministrazione Comunale del Comune, il Coro ANA Val Tidone, e alcune classi delle scuole medie, ma a causa del Corona Virus, tutto è stato sospeso, in quanto dal 21 febbraio, con DPCM(Decreto del Consiglio dei Ministri), era stata dichiarata la chiusura di ogni attività, fatto salvo alcune eccezioni e vietato ogni assembramento su tutto il territorio nazionale. Posso affermare che noi come Gruppo, abbiamo da subito rispettato le norme imposte dai vari DPCM, che poi si sono succeduti; in tale periodo, siamo stati promotori, nel mese di Marzo, di una raccolta fondi, che abbiamo poi donato all’ospedale di Castel San Giovanni, per l’acquisto di materiale utile per la pandemia. La raccolta, ha avuto esito positivo, ed hanno aderito i Gruppi di Castello, Ziano Piacentino, Pianello Val Tidone, Borgonovo e Pecorara, la somma raccolta è stata di Euro 3.800,00;
  • Per il 25 aprile, festa della liberazione, considerato che, il consueto corteo, non si poteva organizzare, nel rispetto delle disposizioni emanate dal Governo,abbiamo deposto un cesto di fiori al Monumento dei partigiani, e il 02 Giugno,festa della Repubblica,esposta la Bandiera Tricolore al monumento dell’Alpino, entrambi posti in Via F:lli Bandiera del nostro Comune;
  • Il 13 maggio, nostri iscritto(Bassi, Sorato, Bozzini, Chiesa e Bollani, hanno provveduto al taglio dell’erba, e della siepe all’isola che non c’è  in V:le Amendola;
  • Sabato 20 giugno, alle ore 18.00, in Chiesa Maggiore, come Gruppo,abbiamo assistito  alla celebrazione della S. Messa, in ricordo di Enrico BADAVELLI, deceduto durante il periodo della pandemia. Alla funzione erano presenti numerosi nostri iscritto, con il Gagliardetto, e altri associati dei Gruppi di Borgonovo Val Tidone e Ziano Piacentino, anch’essi con il loro Gagliardetto. Alla fine della Santa Messa, sono intervenuti:il Vice Presidente della Sezione di Piacenza, Pier Luigi FORLINI, ricordando l’impegno e l’orgoglio  di BADAVELLI, di essere stato Alpino, sempre disponibile a dare il suo contributo alle varie iniziative, sia del gruppo che quelle a carattere sociale. L’orgoglio di essere stato Alpino lo ha dimostrato anche con l’iscrizione all’Associazione per più di sessantanni. Il Vice Presidente, ha portato anche l’adesione alla funzione del Presidente Roberto LUPI, non presente fisicamente, per precedenti impegni. La funzione è terminata con la lettura della Preghiera dell’Alpino, da parte del Capogruppo STRAGLIATI. I famigliari hanno ringraziato infinitamente per la numerosa partecipazione, affermando che papà avrà sicuramente apprezzato;
  • Il 23 giugno alle ore 17.30 in Chiesa Maggiore, abbiamo assistito alla S: Messa e alla  consegna del Cero  da parte dell’Amministrazione Comunale al parroco, in occasione della festa del Santo Patrono (24 Giugno), poi abbiamo assistito in Piazza XX Settembre alla premiazione del Castellano dell’Anno, premio che è andato al Dott. Giuseppe MAINI, deceduto nel periodo di COVID. Oltre alla premiazione quale Castellano dell’anno, l’Amministrazione ha consegnato anche attestati di merito e riconoscenza ad enti ed Associazioni. A ritirare l’attestato, per il nostro Gruppo erano presenti, il Capo Gruppo STRAGLIATI e il Vice Ernestino CHIESA;
  • Il 24 giugno alle ore 11.30 presso il monumento dell’Alpino in Via F.lli Bandiera, è stata posata la targa con i nominativi dei benefattori,che con il loro contributo hanno permesso la realizzazione del medesimo. Alla posa erano presenti: Il parroco don Giuseppe per la benedizione, gli Ufficiali del Polo di Mantenimento Pesante di Piacenza, Colonnello MARTONE, il Maggiore BOEMIO, il Vice Sindaco di Castello Dott. Corrado POZZI, il Vice Presidente della Nostra Sezione Pier Luigi FORLINI, e Massimo BERGONZI, Capo Gruppo dell’anno 2013, epoca in cui è stato inaugurato il medesimo. Per memoria riporto i nominativi di tutti i benefattori: Polo Mantenimento pesante Nord di Piacenza -  Amministrazione Comunale di Castel San Giovanni – Capo Gruppo Massimo BERGONZI – ditta Olivieri Ferramenta e per essa Alpino Franco OLIVIERI – Imp. Edile F.lli Ramundo – F.lli Speranza di Pieve Porto Morone Marmisti- Imp. Movimento terra, Alpino Giancarlo SADIRLANDA – Alp. Decimo MELAMPO, fiorista – Beton Service di P. P. Morone – ATK  BERGONZI G. LUCA, e Francesco CORSI Ideatore;
  • Martedì 7 luglio in mattinata, alpini del Ns. Gruppo, NAPRINI,GALLONELLI,CHIESA,VITALI,BERNINI Luigi, e DOMENICO FUSINI hanno fatto pulizia in Zona Tre di, raccogliendo qualche quintale di immondizia. E’ una iniziativa di collaborazione con il nostro Comune, che ci permette di raccogliere contributi da parte delle ditte localizzate nella zona, che poi utilizziamo per attività sociali nel territorio;
  • Il 10 e l’11 luglio, nostri ,Alpini BASSI, BOZZINI, SORATO e BOLLANI Sandro si  sono recati presso il centro”l’Isola che non c’è”, per completare i lavori di pulizia  dell’area verde in previsione dell’apertura della struttura, dopo la lunga chiusura causa la pandemia:i lavori si sono ripetuti anche il 09 settembre, e il 14 ottobre;
  • Il 18 luglio, siamo stati a Pecorara per presenziare all’inaugurazione  del Giardino della memoria, insieme al sottoscritto erano con me Vitali, Fellegara Luigi e Ettorni;
  • Il giorno 28 luglio alle ore 8.30, diversi alpini del Gruppo,insieme al sottoscritto, Chiesa,Naprini, Vitali,Bernini P. Luigi, Laberinti,Grandi, Lucchini Nando (Aggregato),e il Sergente Bengalli, ci siamo recati al Liceo Volta di Castello per sgomberare le aule di tutto quel materiale inservibile, preparandole per l’inizio dell’anno scolastico, in sicurezza, sia per gli alunni che per i docenti. Il materiale di scarto è stato da noi conferito alla discarica. Ai lavori di sgombero erano presenti il fotografo BERSANI e la giornalista di Libertà, Mariangela MILANI;
  • Il 02 settembre l’Alpino BASSI, con altri, si è recato a Parma, per ritirare derrate alimentari , che la parrocchia distribuisce ai bisognosi del nostro Comune. L’iniziativa si inserisce nel programma per il carrello solidale;
  • L’otto settembre abbiamo collocato la Targa sulla libreria  collocata in sede donata al Gruppo dall’Alpino CAMINATI, deceduto. Per l’occasione ho informato e ringraziato la moglie;
  • Sabato 12 settembre abbiamo premiato con medaglia, per i loro 90 anni l’Alpino Luigi FELLEGARA e l’aggregato Nando LUCCHINI,mentre all’Alpino Franco OLIVIERI , le abbiamo consegnato una targa ricordo, per meriti e riconoscenza. Ai medesimi, il Gruppo ha poi offerto il pranzo, a farle compagnia, presenti una ventina di associati. I festeggiati hanno offerto la torta;
  • Il 24 settembre,abbiamo fatto visita al decano del gruppo Luigi BOTTAZZI, indisposto, e suonato brani alpini. La visita è stata disposta con tutte le cautele e rispetto delle prescrizioni imposte per il periodo. Molto apprezzata sia da parte sua che dai famigliari presenti;
  • Il 30 settembre, insieme a Franco NAPRINI e a Nando LUCCHINI, mi sono recato a UDINE per ritirare le 117(Centodiciassette) medaglie per i nostri reduci. Ricordo che l’Amministrazione Comunale ha contribuito alla spesa con 600.00 Euro;
  • Il 04 novembre festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, diversi Alpini del Gruppo, hanno partecipato al corteo e assistito alla S. Messa. Dopo la S. Messa, sotto i portici del Comune, è stata scoperta una Teca con le 117 medaglie ricordo dei caduti Castellani, durante la 1° Guerra Mondiale. La Teca poi verrà esposta in Comune per conservare le medaglie e ogni castellano potrà avere la possibilità di documentarsi in merito. Il giorno 05 novembre sul quotidiano Libertà è apparso un articolo a noi dedicato con l’indicazione “ Gli Alpini celebrano gli eroi della Libertà. Posso affermare che nonostante le restrizioni imposte a causa della pandemia, con la collaborazione da parte di tutti, siamo riuscii ad essere presenti  sul territorio in varie manifestazioni, rispettando  in modo scrupoloso le direttive dei vari decreti emanati dal Governo. Prova ne è che è possibile fare alcune cose, nel rispetto assoluto delle regole. E questo è un dato di fatto che gli Alpini sono rispettosi di ogni consegna a loro affidata;

· Domenica 08 dicembre il nostro iscritto Stefano BOZZINI, avendo la moglie ricoverata all’ospedale di Castello, da diversi giorni e che a causa Covid  19, le visite ai degenti erano vietate, e quindi precluso ogni contatto, anche solo per qualche istante, ha pensato bene di utilizzare un altro modo per poter vedere la moglie: ha preso la fisarmonica, e indossando il cappello Alpino, si è recato nel cortile del nosocomio di fronte alla stanza dove era ricoverata la moglie e ha iniziato a suonare,inutile dire la sorpresa per molti, in prima persona per i ricoverati che insieme alla moglie si sono affacciati alla finestra  per applaudirlo. Una lezione di vita, di straordinario amore suonata da una fisarmonica nel cortile di un ospedale. Una iniziativa che ha stupito il mondo intero, di fatto è stata citata da molti canali televisivi, anche stranieri (C.N.N.), da innumerevoli giornali anche stranieri (NEW YORK TIMES), dalla Giornalista Elisabetta POVOLEDO e sopra tutto vissuta a 81 anni e non a 19. L’età avanzata ci trasmette una maturità sentimentale  diventata oggi una cosa rara: Penso che tutti abbiate letto l’editoriale del direttore Bruno FASANI su l’alpino di GENNAIO 2021, ma qui voglio riportare ugualmente quanto scritto in merito al nostro associato BOZZINI:Ha fatto il giro del mondo, di fatto riportato anche dalla Sezione Alpini del Sud Africa da loro visto tramite la Cnn.Non si tratta di esagerazione retorica, la storia  di Stefano BOZZINI, 81 anni  di Piacenza. La sua Carla, l’amore di una vita, era in ospedale e lui non aveva modo di andare  a stringerle la mano e portarle un bacio. Ma nessuno poteva impedirgli di dirle il suo amore, come solo i giganti dell’animo sanno fare. E cosi ha preso la fisarmonica e si è messo in testa il cappello alpino e si è seduto sotto la finestra dove lei si stava spegnendo. Non sapremo mai se il cuore pulsava sotto la penna o tra le note che uscivano veloci dallo strumento musicale. Ma fu in quella magia, che nessuna mente da sola può progettare, che capimmo di quale  pasta  sono fatti certi uomini. Fiorisce in questa trama di vicende sociali e umane la vocazione ad essere e restare alpini;

· Il  12 novembre ho trasmesso al Sindaco del nostro comune, la richiesta di nominare Castellano dell’anno in concomitanza con la Fiera di San Giovanni per il 2021, il nostro associato Stefano BOZZINI;

· Il 13 di novembre  abbiamo ricevuto la visita del Capo Gruppo  di Monselice (PD) in quanto ricorre il centenario della loro fondazione. Per tale ricorrenza il medesimo ha fatto dono al nostro Gruppo di n. 2 bottiglie di vino, con etichetta particolare, ideata da persona che lo accompagnava: le ho fatto visitare la Ns. Sede, ed avendo parlato dell’episodio riferito al Ns. Associato BOZZINI, ho fatto dono delle due bottiglie al medesimo: abbiamo accennato anche, di un eventuale gemellaggio tra i nostri due Gruppo, che metterò all’ordine del giorno in un direttivo, che convocherò  appena possibile, tenuto conto delle restrizioni cui dobbiamo sottostare;

· Il giorno 19 novembre, giovedì, giorno di mercato, causa pandemia come alpini, abbiamo risposto si, alla richiesta dell’amministrazione comunale, per controllare gli accessi al medesimo in quanto l’area era tutta transennata: in base al numero degli alpini presenti, siamo stati impegnati per 23 ore;

· Il sette dicembre , nei Cimiteri Castellani il sottoscritto accompagnato dall’alpino NAPRINI, abbiamo esposto la preghiera dell’alpino, in considerazione anche del fatto che, per la ricorrenza dell’anno di fondazione ogni manifestazione era vietata;

· L’otto dicembre ricorrenza dell’anno di fondazione avvenuta  nel1952, alle ore 11.00, nel Palazzo Comunale, è stata posizionata la Teca, con i nomi dei 117 (Centodiciassette) castellani, che persero la vita durante il primo conflitto mondiale. La Teca è stata posizionata in cima alla prima rampa di scale. Posizionando la Teca, a nome del Gruppo, ho ricordato anche i cinque alpini andati avanti(Sergio CARRA’,Ercole MAZZOCCHI,Enrico BADAVELLI, Alberto BELFORTI e Dario PAGANUZZI): la cerimonia è terminata con le note del Silenzio, eseguita dal Maestro Marco CROTTI, del Don Orione, utilizzando la tromba, donataci dai famigliari del musicista Sandrino PIVA, nostro concittadino, molto legato al nostro Gruppo;

· Ricordo anche che nel mese di dicembre ho provveduto a potenziare l’illuminazione, sia del Cappello Alpino, posto sulla rotonda della logistica in Via Dogana po’, che quella del monumento all’Alpino, posta in Via F.lli Bandiera, per renderli di notte, più visibili;

· Dicembre,è il mese che forse  più di qualunque altro è dedicato agli affetti, alla gioia, ai regali, alla visita ai parenti lontani, alle ferie dal lavoro, e ai momenti di svago con gli amici, e con i parenti. Considerato che molte delle cose sopracitate Causa COVID, sono state molto limitate, come Capo Gruppo, con la speranza di aver interpretato positivamente, anche il pensiero di molti associati, ho affisso nelle nostre Frazioni e nel Capoluogo, diversi manifesti, con gli Auguri di Buon Natale e Buon Anno a tutta la cittadinanza:abbiamo registrato, con la presenza di alcuni associati,delle vecchie canzoni, molto orecchiabili, fra i quali Stefano BOZZINI, e riprodotte su chiavetta Internet, consegnata poi alle varie strutture per gli ospiti, non potendo farle visita personalmente: infine ho registrato un video con canzone degli Alpini, inviato alle varie Associazioni presenti sul territorio,con sottofondo musicale, riportante, visite, incontri, e note storiche del Gruppo, quali:l’anno di fondazione, avvenuto l’otto dicembre 1952, il manifesto della nostra festa del 2019, la foto del nostro monumento al’Alpino,alcune foto di repertorio, quali:la sfilata del 2° Raggruppamento a Piacenza nel 2019, l’inaugurazione della posa del Cappello Alpino sulla rotonda della logistica in Via Dogana Po’, la foto di un Mulo, sempre presente  nelle nostre sfilate,il viaggio a New York (anno 2019),la festa per gli auguri del centesimo Compleanno del nostro associato Luigi BOTTAZZI, decano del Gruppo,la visita all’asilo nido  e alla scuola materna vestiti da Babbo Natale, il brindisi di alcuni associati con il dito indice alzato, che simboleggia la nostra penna nera;

· Termino questa mia esposizione, scusandomi se sono stato troppo lungo,ma nonostante l’anno appena concluso abbia  limitato moltissimo l’attività dei Gruppi, noi siamo stati abbastanza attivi e con tutte le cautele imposte e rispettate, il Gruppo ha lavorato, grazie soprattutto alla collaborazione di molti associati e per questo mi sento di ringraziarli ancora una volta, ricordando a tutti, che la forza viene dalla unione, e in questo anno lo posso affermare in modo inequivocabile;

· Termino veramente questa relazione, ricordando il nostro associato, andato avanti, Graziano ZOCCOLAN, nostro storico Capo Gruppo dal 1966 agli anni novanta, poi ancora dal 2014 al 2017, più volte volontario: nel 1976 in Friuli per il terremoto, nel 1993 ad Alessandria per l’alluvione,nel 1997 a Foligno per la ricostruzione della scuola Ipsia danneggiata  dal terremoto, nel 1992 in Russia  per diversi mesi a Rossosch, per ricostruire l’asilo distrutto durante la spedizione militare italiana nella 2° Guerra Mondiale.

· Grazie a tutti della vostra pazienza e attenzione, con l’augurio che l’anno appena terminato, di grande attenzione e sofferenza per molti, ci abbia insegnato qualcosa di positivo, che tale situazione finisca quanto prima,per tornare alla normalità.

Castel San Giovanni , li 28/05/2021

Il Capo Gruppo

Alessandro STRAGLIATI

 
 
  Site Map